Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_londra

La Sede

 

La Sede

Storia

Al centro di una delle zone piu’ eleganti e alla moda del tardo georgiano Belgrave Square e’ stata progettata a partire dal 1825 da un consorzio di banchieri svizzeri, fra cui uno dei governatori della Banca d’Inghilterra, il costruttore Thomas Cubitt e l’architetto George Basevi.
Fin da subito Belgrave Square e’ stata destinata ai membri dei ranghi piu’ alti ed esclusivi della societa’ ai quali e’ stata offerta una piazza dall’aspetto lussuoso (che copre 10 acri) circondata da palazzi eleganti. Il lato nord e quello est sono stati costruiti per primi, seguiti piu’ tardi dai piu’ esuberanti lati ovest e sud, realizzati quando ormai era chiaro che la nuova piazza avrebbe costituito una fonte di guadagno per il proprietario, il Conte Grosvenor diventato poi il primo Marchese di Westminster, la cui famiglia possiede tuttora il terreno.
La piazza prende il nome da uno dei titoli secondari del Conte, che a sua vlta deriva da un villaggio nel Leicestershire. Dopo 175 anni tutte e quattro le file di palazzi si trovano nelle loro posizioni originarie e la piazza si presenta molto simile a com’era quando e’ stata completata nel 1830.

Le finestre, i portici e gli attici delle grandi case a quattro piani ornate da stucchi sono stati pensati leggermente diversi fra di loro, cosi da creare un piacevole effetto visivo che evita la monotonia. Le case, leggermente piu’ grandi, che si trovano ai quattro angoli della piazza sono anch’esse progettate da quattro architetti diversi, tuttavia le dimensioni della piazza fanno si’ che non si vedano mai tutte insieme.

Ad eccezione di alcuni piccoli dettagli, la disposizione delle stanze all’interno dei palazzi di belgrave Square segue un modello uniforme, rintracciabile anche al numero 39. Il grande salone al primo piano per gli spettacoli e gli eventi, l’ingresso e lo scalone per l’accoglienza degli ospiti, il tutto circondato sopra e sotto da spazio in abbondanza per il personale di servizio.

Nel periodo vittoriano la casa e’ stata la residenza di citta’ del Conte di Albermarle. Come la maggior parte dei palazzi di Belgrave Square, ora sedi di ambasciate, istituzioni culturali o societa’, la sua funzione di domicilio privato e’ terminata ai tempi della Seconda Guerra Mondiale.

L’architetto Basevi, che si distinse nel tardo georgiano, si formo’ presso lo studio di Sir John Soane ed e’ tutt’ora famoso grazie alla sua parentela con Disraeli e per aver progettato il Fitzwilliam Museum a Cambridge. Mori’ nel 1845 cadendo dalla torre della Cattedrale di Ely. Belgrave Square fu uno dei suoi primi lavori.


39