Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_londra

The Lord of Milan. The Story of Herbert Kilpin

Data:

26/06/2017


The Lord of Milan. The Story of Herbert Kilpin

Presentazione del libro The Lord of Milan (Blurb Inc, 2016)

Sarà presente l'autore, Robert Nieri, in dialogo con John Foot, Luther Blissett e Jared Wilson.

Nel 1891 l’Italia era una giovane nazione in cerca di un’identità. Una terra di città in pieno sviluppo, di nuovi ricchi e poveri, e di tensioni sociali. Solo una minoranza di privilegiati poteva avere tempo libero, da impiegare nel canottaggio, nel ciclismo, nelle arrampicate o in palestre. Ma un industriale di ritorno a Torino dall’Inghilterra portò con sé, oltre a un bagaglio di nuovi contatti, una palla di pelle: era entusiasta del nuovo gioco del football. Reclutò operai specializzati per le proprie aziende e nell’estate di quell’anno portò con sé in Italia da Nottingham un giovane operaio tessile e giocatore amatoriale di calcio di nome Herbert Kilpin.

Kilpin lavorò nelle fabbriche dell’Italia del nord per più di vent’anni, ma lo scopo della sua vita fu di portare il football agli italiani, dopo essersi reso conto che la loro conoscenza in materia era piuttosto scarsa. Per diversi anni giocò nel Torino, che perse le prime due finali del campionato italiano. Poi si trasferì a Milano, dove nel 1899 fondò il Milan Football and Cricket Club. Fondatore, primo allenatore e capitano della squadra in seguito meglio conosciuta come AC Milan, la guidò alla vittoria dei suoi primi tre campionati e di numerosi altri trofei: “I nostri colori saranno il rosso, perché saremo dei diavoli, e il nero, che indica il terrore che dovremo incutere nei cuori dei nostri avversari.”

The Lord of Milan, romanzo ispirato alla storia di Herbert Kilpin, è stato pubblicato in inglese e italiano in occasione del centenario della sua morte: 22 ottobre 2016.

[PRENOTA ORA]

Robert Nieri è l’autore di The Lord of Milan, romanzo basato sulla vita di Herbert Kilpin, il fondatore del Milan, la cui edizione italiana è stata presentata presso la sede del club nell’ottobre 2016 in occasione del centenario della morte di Kilpin. Ha collaborato con l’agenzia di comunicazione LeftLion Extended per la realizzazione di un documentario su Kilpin che sarà proiettato in anteprima a Nottingham e Milano alla fine del 2017. Nel suo tempo libero, Robert è un avvocato esperto di diritto commerciale e lavora principalmente con istituzioni benefiche inglesi.

John Foot è uno storico e accademico inglese specializzato in storia italiana. Dal 2013 è titolare della cattedra di Storia italiana contemporanea presso l’Università di Bristol. Tra le sue pubblicazioni, ricordiamo una storia del calcio italiano di grande successo, Calcio, pubblicata nel 2006, e la prima storia critica della radicale riforma della psichiatria in Italia – guidata da Franco Basaglia – The Man who Closed the Asylums. Scrive regolarmente per The Guardian, il TLS, la LRB e molte altre riviste.

Lo pseudonimo Luther Blissett apparve per la prima volta a Bologna nel 1994, quando alcuni attivisti culturali iniziarono a utilizzarlo per inscenare una serie di “scherzi” urbani e mediatici, sperimentando nuove forme di autorialità e identità. Per ragioni che rimangono ignote, lo pseudonimo venne preso in prestito dal reale Luther Blissett, giocatore di calcio che militò nel Milan, nel Watford e nella nazionale inglese negli anni ottanta. La carriera di Luther Blissett si può veramente definire come composta da due metà: la prima come prolifico attaccante, primo giocatore di colore a segnare un gol con la maglia dell’Inghilterra. La seconda come commentatore televisivo, portavoce di associazioni benefiche e simbolo di un movimento creativo anarchico che prende il suo nome: “The Luther Blissett Project”.

Come giornalista, Jared Wilson collabora con The Guardian, The Independent, The Big issue e NME. Nel 2003 ha fondato a Nottingham la rivista culturale LeftLion, che nel tempo è cresciuta fino a diventare un’azienda e agenzia di comunicazione. Nel 2014 Edinburgh University Press ha pubblicato una raccolta di interviste con il regista inglese Shane Meadows nel British Journal of Cinema and Television. Da allora ha realizzato corti cinematografici collaborando con Jermaine Jenas, Viv Anderson, Sleaford Mods Ross Noble e Ollie Hynd MBE.

Informazioni

Data: Lun 26 Giu 2017

Orario: Dalle 19:00 alle 21:00

Organizzato da : ICI London

Ingresso : Libero


Luogo:

ICI London

2489